Scala diminuita, esatonale, superlocria, pentatonica

Ok, non fare confusione:

queste scale non determinano una tonalità  Solo la scala blues può essere considerata una base di una particolare tonalità  (Blues).

Esse possono essere usate soprattutto sull’accordo di settima di dominante per arricchire e variare i colori dell’improvvisazione. Comunque fai attenzione e controlla sempre ad orecchio quando usi la scala diminuita, esatonale, alterata perché contengono note esterne alla tonalità  e quindi pericolose : cerca di risolverle su note dell’accordo vicine.

scala pentatonica

Scala esatonale

Scala esatonale (whole tone) – E’composta da soli toni. Suggerisco di usarla sull’accordo di settima di dominante. E’usata soprattutto nella musica Jazz ma anche Debussy e Ravel ne facevano uso. (Viene chiamata anche scala di Debussy)

Si possono riassumere e semplificare tutte le 12 scale esatonali a soli due tipi principali : scala esatonale “A” e scala esatonale”B” .

Tipo “A”

scala esatonale di tipo A

Tipo ” B”

scala esatonale di tipo B

 Le altre 10 scale esatonali hanno le stesse di queste due ma, naturalmente, iniziano da note differenti.

Per esempio, D esatonale inizia da D ed ha le stesse note del tipo “A”, mentre quella di F inizia da F ed ha le stesse note del tipo “B”.

Scala diminuita

Scala diminuita – E’composta da una sequenza alternata di semitoni e toni. Suggerisco di usarla solo sull’accordo di dominante settima e di settima diminuita, in un contesto jazz.

Ogni nota ha due differenti scale diminuite:
1. La scala diminuita che inizia con un semitono
2. La scala diminuita che inizia con un tono
Inoltre,

ambedue le scale si possono semplificare e riassumere a soli tre tipi : scala diminuita”A”, scala diminuita “B” e scala diminuita “C”.

Scala diminuita tipo ” A”

scala diminuita di tipo A

Scala diminuita tipo ” C”

il tipo B della scala diminuita

Scala diminuita tipo ” C”

la scala diminuita C

Le altre 21 scale hanno le stesse note ma iniziano, naturalmente, da note diverse.

Scalasuperlocria o alterata

La scala alterata si chiama anche superlocria o diminuita-esatonale.Suggerisco di usarla sull’accordo di settima dominante, in un contesto jazz. Anche per questa scala ci deve essere un attento controllo con l’orecchio dato che contiene note esterne alla tonalità

la scala superlocria o diminuita-esatonale o alterata

Scala pentatonica

Scala pentatonica : è composta da solo 5 suoni. E’come la scala maggiore ma senza il 4 e 7 grado.
E’una scala molto orecchiabile e suona bene su molti accordi.

(maggiore settima, minore settima, settima)
Su uno stesso accordo possono essere usate diatonicamente ( tonalmente) diverse scale pentatoniche e volendo anche non diatoniche ( con note esterne alla tonalità  facendo però molta attenzione.

Imparare tutte le scale musicali e prossime pagine sulla scala pentatonica

Prossimamente ho intenzione di dedicare delle pagine esclusivamente sull’uso nei vari stili di musica della scala pentatonica dato che essa rappresenta una delle scale più importanti e senza dubbio la più usata al mondo, in ogni stile musicale.

2 pensieri riguardo “Scala diminuita, esatonale, superlocria, pentatonica

  • 2 Luglio 2016 in 12:35
    Permalink

    Molto utile e semplice, grazie

    Risposta
  • 6 Novembre 2017 in 20:00
    Permalink

    penso ci sia un errore di nomenclatura nelle scale diminuite: compare sia Eb che D#

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php