Concetti di armonia musicale : tonalità accordi e scale musicali  

CONSAPEVOLEZZA TONALE come fondamento dell’armonia musicale : le scale musicali sono il fondamento della musica. esse rappresentano l’alfabeto dei suoni. Ogni forma musicale, antica o moderna
è basata sulle scale musicali che a loro volta derivano da leggi fisico-matematiche. Gli accordi, le melodie e tutto il resto della composizione musicale dipendono, quindi dalle scale.
La Scala è una sequenza ordinata di suoni

E’ una base per fare musica.

Le principali scale della musica Occidentale sono la scala maggiore e minore.

Ogni scala determina una tonalità  cioè una armonica combinazione di suoni basata su una scala

Così la tonalità  di Fa maggiore usa le note della scala di Fa maggiore. La tonalità  di Mi minore usa le note della scala/e di Mi minore

Considero il blues come una tonalità  per esempio Sib Blues o Do minore Blues possono essere considerate tue tipi di tonalità  maggiore o minore.

Devi sempre sapere, in ogni battuta, in che tonalità  stai suonando o devi improvvisare (o comporre)

Un cambio di tonalità  viene chiamato Modulazione

Ogni scala o tonalità  ha i suoi precisi accordi

Essi sono costruiti armonizzando per terze ogni nota (o grado) della scala

La tonalità  di un brano si riconosce dall’armatura tonale ( accidenti in chiave, cioè diesis o bemolli presenti), dagli accordi, dalla melodia…

Gli accordi di ogni scala maggiore o minore sono:

  • tonalità  Maggiore : Esempio D Maj

armonia musicale : tonalità  maggiore

  • tonalità  minore armonica : esempio D minore

tonalità  minore armonica : armonia musicale online

  • tonalità  minore naturale : esempio D minore

concetti di armonia musicale : la tonalità  minore naturale

  • tonalità  minore melodica : esempio D minore

tonalità  minore melodica : concetti di armonia

Trasponi e suona questi accordi in tutte le tonalità

Esercitati ad analizzare e riconoscere gli accordi, le modulazioni e le tonalità  nelle canzoni pop, nel jazz, nella musica classica o in altre composizioni

Impara a riconoscere gli accordi ( senza le sigle),la tonalità  a cui appartengono e su quale grado di questa ultima si trova.

Teoria ed armonia musicale : accordi, tonalità  e scale musicali

Ricorda:

Gli accordi non hanno una propria scala. (Tranne qualche eccezione di accordi non derivati dall’armonizzazione delle scale maggiori o minori)

La scala di ogni accordo dipende dalla tonalità  in cui si trova in quel determinato momento l’accordo stesso!

Questo concetto è molto importante ma mi sono reso conto che non tutti i musicisti ne sono consapevoli.

Per esempio, questi ultimi suonano la scala di D Dorico anche su un Dmin7 che appartiene alla tonalità  di Bb maggiore!  In questo modo commettono due gravi (povere orecchie!) errori: suonano E invece di Eb e B invece di Bb!
Analizziamo, infatti, il seguente brano:

analisi tonale di un brano : concetti di armonia musicale

Quando improvvisi su questa canzone, come base devi avere la scala di Do minore (quando sei nella tonalità  di C minore) e di Eb maggiore (quando sei nella tonalità  di Eb maggiore). Cerca di capire bene questo concetto perché
è il concetto fondamentale su cui si fonda la musica e non solo l’improvvisazione.

Questo è dunque il concetto di tonalità  Ma la melodia e l’improvvisazione si basano in particolare sugli accordi ( derivati a loro volta dalla tonalità  . Nella sezione dedicata alla costruzione della melodia
è spiegato come

Le scale musicali : come improvvisare grazie all’armonia musicale

Il concetto di tonalità  o modo è a mio avviso il più importante fondamento dell’armonia musicale. Comprendi bene cosa significa: ogni brano
è impostato su una scala o tonalità  nel senso che usa fondamentalmente, e a volte esclusivamente, le note di quella scala maggiore o minore. Tutti gli accordi vengono costruiti ad intervalli di terza sopra ogni nota o grado della scala; la melodia usa quasi esclusivamente le note della scala ma soprattutto le note dell’accordo su cui si trova; gli accompagnamenti infine usano anche essi note dell’accordo. Grazie a tutta questa armonia viene fuori il piacere della musica.
Pertanto conoscere benissimo le scale musicali maggiori e minori (ma non solo!) e saperle suonare perfettamente sul proprio strumento è un aspetto propedeutico fondamentale per saper improvvisare e comporre musica.

4 pensieri riguardo “Concetti di armonia musicale : tonalità accordi e scale musicali  

  • 21 Dicembre 2015 in 11:06
    Permalink

    Molto utili le info e chiare tranne nel punto dove, oltre alla melodia che si muove per forza di cose sulla scala d appartenenza, anche l accordo è costretto a muoversi in quella direzione. Giusto?

    Risposta
    • 24 Maggio 2016 in 9:27
      Permalink

      Generalmente gli accordi fanno riferimento ad una tonalità e dipendono da essa. In genere, nella musica tonale (90% della musica), gli accordi che si usano sono quelli che appartengono alla tonalità di riferimento.

      Risposta
  • 23 Febbraio 2017 in 10:19
    Permalink

    Ciao a tutti, molto molto interessante, ma non ho ancora capito bene come distinguere la tonalità.
    Se per esempio siamo su Abmaj7 come facciamo a dire che è il 6° di Cmin e non il 4° di Eb ?
    Grazie.

    Risposta
    • 23 Luglio 2017 in 10:10
      Permalink

      Te ne accorgi dal contesto degli altri accordi, e movimento della melodia. Se ad esempio noti che ci sono accordi come BbMaj cui segue Cm oppure vedi che dopo compare un Si bequadro oppure un G7 allora sicuramente sei in Cm. Nella musica tonale non ti consiglio di usare il verbo essere su un accordo; ad esempio:”sto su AbMaj” in realtà questo accordo non crea una posizione o uno stato a se stante. Ma è solo un colore, un momentaneo groove o emozione all’interno di una tonalità che racchiude diversi di questi accordi e che si ripetono.

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php